Donazioni all’Unione Induista Italiana

 

Puoi sostentere l'Unione Induista Italiana inviando il tuo contributo tramite:

Bonifico bancario
IBAN IT94 B06175 49350 00000 1192080
Banca: Cassa di Risparmio di Genova - Agenzia di Carcare

Per quanti desiderassero presentare al momento della Dichiarazione dei Redditi (modello Unico) la dichiarazione per la DETRAIBILITA’, ne facciano richiesta per via elettronica tramite la pagina contatti


Paypal

Legge n. 246 del 2012 (articolo 20, comma 2) - Modalità di detrazione
a decorrere dal periodo d'imposta 2013 le persone fisiche possono dedurre dal proprio reddito complessivo, agli effetti dell'IRPEF, le erogazioni liberali in denaro fino all'importo di euro 1.032,91 a favore dell'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha e degli organismi civilmente riconosciuti da essa rappresentati, destinate al sostentamento dei ministri di culto, alle esigenze di culto e alle attivita' di cui all'articolo 11, comma 1, lettera a) della citata legge n. 246 del 2012;

Decreto 30 maggio 2014 - Modalita' per la deduzione delle erogazioni liberali versate a favore dell'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha.
1. Le erogazioni liberali in denaro destinate alle attivita' di religione o di culto nonche' al rimborso delle spese dei ministri di culto, versate a decorrere dal 1° gennaio 2013 dalle persone fisiche a favore dell'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha, debbono risultare, ai fini della loro deduzione dal reddito complessivo fino all'importo di euro 1.032,91, dai seguenti documenti: a) attestazione o ricevuta di versamento in conto corrente postale intestato all'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha, contenente la causale dell'erogazione liberale; b) ricevuta rilasciata dall'azienda di credito al cliente attestante l'avvenuto accreditamento dell'importo dell'erogazione liberale, per detta causale, sul conto corrente bancario o postale intestato all'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha, in caso di effettuazione dell'erogazione mediante bonifico bancario o postale, ovvero mediante altri mezzi di pagamento bancario o postale; c) quietanza liberatoria rilasciata a nome dell'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha su appositi stampati predisposti e numerati da detta Unione e contenente il numero progressivo della quietanza, cognome, nome e comune di residenza del donante, l'importo dell'erogazione liberale e la causale dell'erogazione liberale, in caso di effettuazione dell'erogazione con assegno bancario. 2. I soggetti che effettuano le erogazioni di cui al comma 1 sono tenuti a conservare ed esibire, previa richiesta degli uffici finanziari entro i termini di cui all'articolo 43 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600, i documenti comprovanti le erogazioni medesime.