La tradizione indù, come la maggior parte delle religioni dell’umanità, afferma l’unicità di Dio. L’essere umano anela all’Assoluto, ovvero a una Causa o fonte unitaria sottesa alla molteplicità. Ekam sat vipra bahudha vadanti “Ciò che è Uno i saggi chiamano con molti nomi” (Rig Veda, I, 164).
Gli Dei o meglio, in sanscrito, Deva (che significa “brillare, illuminare”) o Devi (al femminile) rappresentano i principi fondamentali che operano a vari livelli dell’esistenza cosmica e umana. Essi non sono altro che la manifestazione delle diverse potenze di Dio agenti nella manifestazione, e nell’induismo popolare costituiscono un variegato pantheon. A queste rappresentazioni simboliche delle svariate manifestazioni dell’unico Dio si rivolge il devoto, a seconda delle proprie attitudini e del proprio temperamento. Ogni divinità ha generato un culto o tradizione, ognuno dei quali si è definito progressivamente nei secoli, addirittura nei millenni. Allo stesso modo, le divinità stesse si sono evolute e riunite in “famiglie” oppure come aspetti diversi di un’unica divinità fondamentale, assimilando in sé culti locali praticati nei vari templi. Le divinità più venerate anche al giorno d’oggi sono quelle che compaiono nelle raccolte di miti che fanno generosamente uso del linguaggio simbolico, ovvero i Purana. Essi trattano le storie di migliaia di figure, possibili forme (murti) attraverso cui il divino si esprime.
In questa rubrica ci occuperemo di raccontare i miti e i simboli che svelano, in un linguaggio “altro”, la speculazione filosofica o ancora la ritualistica.
Da un aureo vaso è celato il volto del vero. (Maitrayaniya Upanishad)
Più sono me stesso e solitario, più divengo amante del mito. (Aristotele, Ad Antipater 1582 b 14)

21 Giugno 2016

Yoga: anelito all’Unità

Giornata internazionale dello Yoga 2016 “La risoluzione dell’ONU, approvata da 177 nazioni e proposta dal Primo Ministro dell’India Narendra Modi, di dedicare una giornata internazionale allo […]
12 Aprile 2016

Lakshmi, la benevola Madre Divina

“Om. Io canto le lodi di Lakshmi Devi, la cui essenza è la suprema prosperità, e il cui corpo è formato di luce dorata. Il suo […]
18 Febbraio 2016

Ganesha, il Signore che rimuove gli ostacoli

In qualsiasi occasione, il primo a cui si fa appello e il più amato è Ganapati, Ganesha, Vinayaka: ogni cerimonia e rituale induista inizia con l’invocazione […]